News

Mastoplastica riduttiva: guida completa alla chirurgia per la riduzione del seno

Che cos’è la mastoplastica riduttiva?

La mastoplastica riduttiva è un intervento chirurgico finalizzato a ridurre le dimensioni e migliorare la forma del seno. Questa procedura è rivolta a donne che sperimentano disagi fisici o psicologici legati a un seno eccessivamente grande, migliorando la proporzionalità del corpo e alleviando eventuali sintomi associati.

Quando è necessario l’intervento di mastoplastica riduttiva?

La mastoplastica riduttiva diventa una scelta valida quando il seno eccessivamente grande provoca problemi quali dolore alla schiena, al collo, o alle spalle, difficoltà respiratorie, e limitazioni nelle attività quotidiane. La decisione di sottoporsi all’intervento è personale e deve essere presa in base alle esigenze individuali.

Qual è il momento migliore per operarsi?

Il momento ideale per sottoporsi a una mastoplastica riduttiva dipende dalle circostanze personali e dalla salute della paziente. Tuttavia, molte donne optano per l’intervento quando hanno completato lo sviluppo fisico, solitamente intorno ai 18 anni. La gravidanza e l’allattamento possono influenzare i risultati, quindi molte donne preferiscono attendere fino a dopo questi eventi.

Quali sono le tecniche per eseguire la mastoplastica riduttiva?

Esistono diverse tecniche per eseguire la mastoplastica riduttiva, e la scelta dipende dalle caratteristiche anatomiche individuali e dagli obiettivi del paziente.
La tecnica più utilizzata è la stessa della mastopessi, cioè quella a T invertita secondo Pitanguy e Ribeiro.
In alcuni casi, si usa anche la tecnica di Torek con innesto del complesso areola-capezzolo.

Com’è il decorso operatorio post mastoplastica riduttiva?

Dopo l’intervento, è normale sperimentare gonfiore e disagio, ma questi sintomi diminuiranno gradualmente nei giorni successivi. La paziente dovrebbe seguire le indicazioni post-operatorie fornite dal chirurgo, compreso l’utilizzo di reggiseni compressivi e la gestione dei farmaci prescritti. Il periodo di recupero varia da persona a persona, ma molte donne tornano alle normali attività quotidiane entro qualche settimana.

Qual è il vantaggio di eseguire una mastoplastica riduttiva?

Il principale vantaggio della mastoplastica riduttiva è il miglioramento della qualità della vita. Riducendo il volume del seno, la procedura allevia il dolore fisico associato al seno grande e può migliorare l’immagine corporea, l’autostima e la fiducia in sé stesse. Questo intervento non solo risolve problemi fisici, ma può anche portare a un significativo benessere psicologico.

In conclusione, la mastoplastica riduttiva è una soluzione efficace per donne che desiderano ridurre le dimensioni del seno per migliorare il comfort fisico e la qualità della vita complessiva.

La scelta della tecnica, come la T Invertita, e il momento dell’intervento dovrebbero essere attentamente valutati in durante la prima visita, con l’obiettivo di garantire risultati ottimali e soddisfacenti per la paziente.

 

 

Related Posts