News

Otoplastica: una guida completa alla chirurgia delle “orecchie a sventola”

Che cos’è l’otoplastica?

L’otoplastica è un intervento chirurgico progettato per correggere le deformità delle orecchie, volgarmente note come “orecchie a sventola”.
Questa procedura mira a migliorare la forma, le dimensioni e l’attaccatura delle orecchie, contribuendo a ridurre l’autocoscienza e a migliorare la fiducia in se stessi.

Quando è necessario l’intervento di otoplastica?

L’intervento di otoplastica diventa una considerazione valida quando le orecchie protruse o sproporzionate causano disagio psicologico o sociale.
Spesso, l’otoplastica è cercata da individui che hanno subito bullismo o che, a causa della forma delle orecchie, evitano situazioni sociali.

A partire da quale età è possibile operarsi di otoplastica?

L’otoplastica è l’unico intervento estetico che può essere eseguito a partire dai 5-6 anni, poiché le orecchie hanno raggiunto una dimensione stabile.
Io consiglio, quando possibile, di eseguire l’intervento intorno ai 18 anni per autodeterminarsi consapevolmente e senza il consenso dei genitori.

Le cicatrici dell’intervento di otoplastica sono visibili?

Le cicatrici dell’otoplastica sono di solito minime e posizionate in modo strategico.
Le incisioni sono eseguite nella piega naturale dell’orecchio o dietro l’orecchio stesso, garantendo cicatrici poco visibili. La cura post-operatoria e l’attenzione ai dettagli durante l’intervento contribuiscono a minimizzare ulteriormente la visibilità delle cicatrici.

Com’è il decorso post-operatorio di un intervento di otoplastica?

Il periodo post-operatorio dell’otoplastica varia da persona a persona, ma in genere, il paziente può sperimentare gonfiore e lievi disagi nei primi giorni. L’uso di un bendaggio compressivo contribuisce a mantenere la forma corretta delle orecchie durante la guarigione. È fondamentale seguire le indicazioni del chirurgo, che potrebbe raccomandare il riposo e limitare determinate attività nelle prime settimane.

Dopo quanto tempo è possibile lavarsi i capelli e mettersi gli occhiali a seguito di un intervento di otoplastica?

È sconsigliato lavarsi i capelli nei primi giorni dopo l’intervento perché bisogna proteggere le orecchie e le cicatrici. Tuttavia, le istruzioni specifiche possono variare, ed è essenziale seguire le raccomandazioni del chirurgo. Riguardo agli occhiali, il loro utilizzo può essere ripreso gradualmente dopo la rimozione del bendaggio compressivo, generalmente dopo la prima settimana.

In conclusione, l’otoplastica è un intervento chirurgico efficace per correggere le deformità delle orecchie e migliorare la qualità della vita delle persone che presentano questo inestetismo. La decisione di sottoporsi all’intervento dovrebbe essere basata su considerazioni personali e dovrebbe coinvolgere una consulenza completa con un chirurgo specializzato. La procedura offre un modo efficace per affrontare le preoccupazioni estetiche legate alle orecchie e contribuire al benessere psicologico dei pazienti.

Related Posts